martedì 19 novembre 2013

Stamattina cambio argomento, completamente....Avrei preferito parlare ancora di me e delle mie passioni, ma oggi la mia testa e il mio cuore sono da un'altra parte...

Sono tutti rivolti alla mia terra, alla mia isola in ginocchio sotto l'acqua, sotto il fango....vanno al paese vicino al mio dove risiedono molti amici di cui non so nulla....arrivano notizie frammentarie e poco certe....e io sono in ansia per tutte queste persone sfollate, per queste persone morte che non si sa ancora chi sono....

In ansia per un'amica bloccata dentro casa perchè nella strada sotto passa l'acqua a fiumi, chiusa dentro casa al buio tutta la notte con un bimbo di pochi mesi....in ansia per tutte queste persone e perchè non si sanno i danni...ma si sa che il lavoro di molte persone è andato perso....greggi e pascoli sommersi,animali decimati, aziende e case distrutte....una catastrofe!!!

Non mi va di aggiungere altro...pregate per tutte queste persone, se credete...

Un baciotto

16 commenti:

  1. Anche noi in Liguria 2 anni fa abbiamo vissuto la stessa tragedia....so il senso di smarrimento che si prova e lascia senza parole....

    RispondiElimina
  2. Che devastazione!! Anche da te è tutto sommerso? Mi raccomando, aggiornaci sulla condizioni, che i tg non sempre sono obiettivi!
    Un abbraccio grande!!

    RispondiElimina
  3. Apprendo solo ora la notizia...mi dispiace! Io non prego, ma il mio pensiero va sicuramente a tutti i sardi.

    RispondiElimina
  4. La mia amata Sardegna, non sai quanto mi dispiace! Ti sono vicina Manu, un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Mi fa molto male sapere questo ... davanti a queste catastrofi non si può fare niente .. ho letto la notizia stamattina ..mi fa molto male questo sapere che persone siano morte e quanti disastri ... i nostri pensieri sono tutti rivolti a quelle persone che hanno perso cari ... case .. lavoro .un bacio cara

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace un sacco per quello che è successo. Io sono di Firenze, sono cresciuta con i racconti dei miei nonni e dei miei genitori che vissero sulla loro pelle l'alluvione del '66, dove anche lì tutto finì sommerso dall'acqua e dal fango. Vi posso solo dire di non mollare, ma so che non lo farete.. il popolo sardo è forte e troverà la forza di rialzarsi anche dopo questa catastrofe.

    RispondiElimina
  7. ciao
    terribile queste catastrofi.
    Un abbraccio.
    Condivido il pensiero di Adrye.

    RispondiElimina
  8. che catastrofe....:((....terribile...e triste....un abbraccio grandisismo a tutto il popolo sardo...

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace tantissimo! Ti mando un grosso abbraccio!
    I nostri pensieri sono rivolti a tutti i sardi.

    RispondiElimina
  10. ero passata per dirti che ti ho citata nel mio ultimi post, ma sono rimasta molto colpita dalle tue parole...

    Mi auguro che nel frattempo tu abbia avuto delle notizie dai tuoi cari e mi auguro anche che chi prende le decisioni a livello centrale invece di pensare a decadenza di qualcuno e legge elettorale per qualcun'altro faccia una valutazione seria sull'assetto idro geologico della nazione in cui viviamo!

    RispondiElimina
  11. Ti sono vicina...e sono vicina a tutta la tua terra che ADORO!!
    Quest'estate sono stata dalle tue parti e non sai quanto mi dispiace adesso sentire queste brutte notizie...
    Prego per tutti voi. Un abbraccio!
    Silvia

    RispondiElimina
  12. Ho proprio pensato a te e ti ho cercata qui sul blog , capisco il tuo stato d animo, spero che nessuno dei miei amici web siano coinvolti in qst disastro. Mi unisco con un pensiero alla tua bellissima isola....

    RispondiElimina
  13. Un abbraccio a te e simbolicamente a tutta la Sardegna

    RispondiElimina
  14. Ciao Manuela, posso solo dire che ti sono vicina...
    Un abbraccio,
    Silvia

    RispondiElimina